Too Late Rotten Food continue

Continua la mia passione per il Rotten food, cibo andato a male, un esperimento che avevo fatto già un po di tempo fà e che ho ripreso cercando di mantenere uno stile pulito e minimale cercando di lasciare alla luce il compito di interpretare i miei soggetti, alcuni dei quali ho fatto davvero fatica a riconoscere. Tutte le foto sono fatte con il canon 100mm macro f 2,8 [il modello vecchio] e la 5dsr con risoluzione MRaw quindi non a tutta potenza.

Buona Visione

pera andata a male con muffa all
pera andata a male con muffa all
pesca andata a male che si raggrinzisce perché disidratata
pesca andata a male che si raggrinzisce perché disidratata
ciliegia ballerina andata a male che si raggrinzisce perché disidratata e muffa
ciliegia ballerina andata a male che si raggrinzisce perché disidratata e muffa
albicocca andata a male che si raggrinzisce perché disidratata e muffa che somiglia ad un ginocchio sbucciato
albicocca andata a male che si raggrinzisce perché disidratata e muffa che somiglia ad un ginocchio sbucciato
banana andata a male grinzosa perché disidratata
banana andata a male grinzosa perché disidratata
susina andata a male grinzosa perché disidratata con parte diventata gialla per la muffa
susina andata a male grinzosa perché disidratata con parte diventata gialla per la muffa
2018-05-14T09:16:16+00:00 03 aprile 2016|Art, food, Stories|

About the Author:

Fotografare è trattenere il respiro quando le nostre facoltà convergono per captare la realtà fugace; a questo punto l'immagine catturata diviene una grande gioia fisica e intellettuale. Fotografare è riconoscere nello stesso istante e in una frazione di secondo un evento e il rigoroso assetto delle forme percepite con lo sguardo che esprimono e significano tale evento. È porre sulla stessa linea di mira la mente, gli occhi e il cuore. È un modo di vivere. (da Henri Cartier-Bresson, Contrasto, 2004)